Fetish Dea cerca slave feticisti dei piedi

Mi chiamo Rossana, ma negli ambienti sadomaso che frequento, sono meglio conosciuta come Fetish Dea. Ho 42 anni, mora e conturbante, di origini toscane e sono una Mistress di Firenze con lunga esperienza alle spalle, visto che ho imparato l’arte del dominio e della sottomissione già nella tarda adolescenza.
Ho praticato e tuttora pratico diverse forme di bdsm, ma la mia passione è divertirmi soprattutto con i piedi, autentico oggetto di culto per i miei slave. Per questo motivo mi chiamano Fetish Dea, perché sono una vera Dea del feticismo in tutte le sue forme.

Autentica Fetish Dea per schiavi leccapiedi

Col tempo le esigenze aumentano, e devo dire che sono veramente pochi gli slave che sanno come porsi nei confronti dei miei delicati piedini.
Non mi piace l’approccio brutale di coloro che si approcciano ai miei piedi, come fossero in una macelleria di basso livello; al contrario apprezzo chi si avvicina in modo graduale, e prima di poterli toccare chieda diligentemente permesso.
Il mio assenso non è scontato, dipende molto dal tempo dedicato allo sniffing e al licking: se tu che leggi ignori il significato di questi due termini, puoi anche passare oltre, non ho voglia di addestrare da zero i miei schiavetti.
Una volta superato il primo step, non vuol dire che hai già raggiunto il tuo obiettivo di avere i miei piedi e di avermi come padrona: ben altre prove di fedeltà e sottomissione ti attendono!
Mi considero infatti una grande appassionata ed esperta di trampling, che mi permette di testare veramente la forza di volontà e la capacità di adorazione del mio schiavo. Ti camminerò addosso sia con i tacchi che a piedi nudi, e mentre questo avverrà, tu non dovrai smettere un secondo di dare piacere ai miei piedini, qualsiasi cosa essi facciano.

Cerco schiavi feticisti per sessioni foot fetish

Lo schiavo che sto cercando oltre ovviamente ad essere un amante estremo dei piedi e del foot fetish in generale, dovrà essere una persona educata, garbata e distinta, senza per questo trasformarsi in una nullità assoluta.
Essere schiavi non vuol dire rinunciare alle buone maniere compensandole con una cieca sottomissione: schiavi stupidi che si annullano senza se e senza ma, non mi piacciono, pur nella sottomissione si può dimostrare carattere e stile.
Non mi interessano giovincelli alle prime armi che devono essere guidati in tutto e per tutto, per cui se sei un under 27, rinuncia pure a scrivere perché ignorerò comunque il tuo messaggio.
Per il resto, sono aperta alla varie possibilità: sta adesso a voi schiavetti feticisti contattarmi per provare quello che non avete mai provato.



CERCA ALTRE MISTRESS

Lascia un commento